William Hill vieta la carta di credito in Irlanda

Novità

2022-06-01

In Irlanda, l'uso delle carte di credito nel gioco d'azzardo non è precisamente vietato, ma è stato continuamente scoraggiato. Tuttavia, numerose indagini hanno indicato come diversi bookmaker online continuino a supportare le scommesse con carta di credito tramite le loro app. Alcuni di coloro che si dice evitino le scommesse con carta di credito sono in grado di farlo tramite app come Revolut e Apple Pay.

William Hill vieta la carta di credito in Irlanda

Di conseguenza, il concetto di ricevere pagamenti da carte di credito è stato preso di mira. Alcuni operatori sono stati costretti ad essere proattivi e ad adottare misure decisive per limitare l'accesso ai propri siti utilizzando tali metodi di pagamento. Sul suo sito web irlandese, William Hill è diventata l'ultima società a cessare i depositi con carta di credito.

Proteggi il marchio e i clienti

Per salvaguardare il proprio marchio così come i propri clienti, l'azienda riconosce l'importanza di garantire il standard di sicurezza più elevati fattibile. Pertanto, l'intero sistema si è evoluto per soddisfare i più severi requisiti di sicurezza, integrità e affidabilità. Tutte le informazioni sensibili vengono archiviate in un formato crittografato con la password segreta dell'utente.

Quando si effettuano transazioni che richiedono l'accesso ai dati, l'utente deve fornire la propria password per garantire la sicurezza dei dati. L'obiettivo è garantire che il gioco d'azzardo non causi danni a nessuno. Questa è stata la loro giustificazione per la rimozione della carta di credito depositi come metodo di pagamento.

Il gioco d'azzardo con carta di credito è dannoso

Gli esperti considerano le scommesse sportive con carta di credito altamente pericolose. È severamente vietato in paesi come il Regno Unito, che ha leggi sul gioco d'azzardo più severe dell'Irlanda. Le carte rendono facile ottenere denaro, permettendo ai problemi di gioco di persistere. Il gioco d'azzardo con le carte di credito, in particolare in un ambiente online, può portare a scommesse ad alto volume, all'accumulo di ingenti debiti e alla perdita di controllo. Alla fine potrebbe portare al coinvolgimento in attività illegali come la frode.

L'uso della carta di credito tra i giocatori d'azzardo è stato collegato all'aumento dei tassi di fallimento poiché i dati disponibili mostrano che i consumatori scommettono con denaro che non hanno. Pertanto, è diventato importante che l'azienda agisca con decisione per proteggerli.

Ulteriori dati mostrano che le persone che hanno un facile accesso alle carte di credito hanno maggiori probabilità di utilizzarle scommesse sportive online. Coloro che utilizzavano carte di credito o un altro tipo di credito erano più coinvolti e scommettevano più frequentemente. L'esame dei problemi del gioco d'azzardo conferma questa teoria poiché gli individui che giocano con diversi tipi di credito hanno molte più probabilità di essere etichettati come giocatori problematici. Le disparità demografiche di questi giocatori d'azzardo rivelano che sono più giovani e hanno meno probabilità di possedere interamente la propria casa, il che implica che potrebbero non avere lo stesso accesso al credito. Pertanto, qualsiasi strategia intesa a ridurre l'utilizzo della carta di credito tra i giocatori d'azzardo deve anche affrontare fonti di credito alternative.

C'è qualche altra logica dietro questa mossa?

A seguito della nomina di un'Autorità di regolamentazione del gioco d'azzardo (GRA), il governo intende imporre il divieto alle scommesse con carta di credito. Data la sua vasta esperienza, l'autorità avrà la facoltà di rispondere e affrontare eventuali problemi o preoccupazioni relative alle modalità di pagamento e ai pericoli ad esse associati il prima possibile e in tempo. L'Irish Bookmakers' Association ha chiarito che l'uso delle carte di credito per il gioco d'azzardo non è incoraggiato.

L'Irish Safer Gambling Code, adottato nell'agosto 2021 dall'associazione in collaborazione con le imprese di gioco autorizzate del paese, include questo come uno dei suoi principi. Dopo aver implementato l'"Interim Gaming and Lotteries Act" nel 2021, i legislatori irlandesi si stanno preparando a riformare il sistema normativo del paese per la prima volta dal 1956.

Le limitazioni ai pagamenti con carta di credito e il divieto di scommesse gratuite sono tra le riforme previste, così come lo sviluppo di un'autorità nazionale di gioco. La riprogettazione è stata spesso posticipata, l'ultima nel 2020, a seguito dello scoppio della pandemia di COVID-19. Secondo le leggi, l'autorità di regolamentazione e l'autorità avranno il potere di sospendere o revocare la licenza di qualsiasi fornitore e di amministrare sanzioni finanziarie.

Cosa si dovrebbe fare prima che il governo imponga un divieto generale?

A causa della mancanza di prove empiriche sull'impatto dei divieti delle carte di credito, le autorità dovrebbero ora collaborare con le istituzioni finanziarie e gli operatori del gioco d'azzardo per sviluppare misure che siano realistiche e fattibili a lungo termine. Tutti gli operatori del settore del gioco d'azzardo devono accettare le politiche per ottenere una licenza. In seguito, coloro che ottengono una licenza avranno l'obbligo generale di impedire ai giocatori di utilizzare le carte di credito per le scommesse sportive online.

I divieti delle carte di credito possono avere conseguenze impreviste indesiderabili, come il passaggio a metodi di pagamento anonimi per il gioco d'azzardo, minando gli sforzi per ridurre al minimo i danni. Inoltre, potrebbero esserci diverse difficoltà nel vietare l'uso delle carte di credito in quanto i principali attori e operatori potrebbero tentare di aggirare il divieto. Pertanto, è fondamentale eseguire un esame sistematico per vedere se una di queste conseguenze impreviste si verifica se vengono implementate le norme di divieto.

Ultime novità

William Hill vieta la carta di credito in Irlanda
2022-06-01

William Hill vieta la carta di credito in Irlanda

Novità